041-5794660 info@adimi.org

DIABETE

COS’E’

Il diabete è una malattia cronica determinata dall’insufficiente produzione di insulina da parte delle cellule beta del pancreas.
L’insulina è l’ormone indispensabile per l’utilizzazione del glucosio.
A causa di questa situazione si verifica un aumento della concentrazione di glucosio nel sangue (iperglicemia) che viene eliminato parzialmente con le urine (glicosuria).Esistono due forme di diabete: il tipo 1 o insulino-dipendente, caratterizzato dalla totale o quasi totale carenza di insulina, e che richiede fin dall’inzio una terapia insulinica sostitutiva; e il tipo 2 o non insulino-dipendente, laddove l’insulina è prodotta in modo incostante; è inoltre ridotta la sua azione a livello delle cellule.
In questo secondo caso il ricorso all’insulina non è necessario essendo sufficienti provvedimenti dietetici o gli ipoglicemizzati orali.
Il diabete tipo 1 esordisce in genere durante l’infanzia o l’adolescenza, quasi sempre comunque prima del 40° anno di età, con i sintomi classici: sete intensa, aumento della quantità di urina emessa, calo ponderale.
Talvolta l’esordio clinico si manifesta alcuni giorni dopo una malattia infettiva (spesso una banale influenza) o dopo un intervento chirurgico: in questi casi puo aversi il coma diabetico iperglicemico cosiddetto inaugurale, quasi sempre accompagnato da chetoacidosi (presenza di acetone nell’urina, odore di frutta matura nell’alito del paziente).
Ma questa grave forma di manifestazione si è ridotta negli ultimi quindici anni grazie all’attività d’informazione, che ha raggiunto anche la popolazione non diabetica.
Diversamente, il diabete di tipo 2 compare in genere dopo il 40° anno di età (ma talvolta anche prima, in soggetti spesso in sovrappeso).
L’esordio è insidioso ed accompagnato da pochi sintomi, la diagnosi talvolta e posta incidentalmente dopo l’esecuzione di esami di routine, oppure quando già sono comparse alcune delle complicazioni del diabete: si tratta in questo caso di diabete ignorato.
La terapia consiste nella dieta (riduzione dei carboidrati e dei grassi, uso di fibre).
Talvolta è necessario un aiuto farmacologico (compresse ipoglicemizzanti orali); solo in alcuni casi è necessario ricorrere all’insulina.

DIFFUSIONE

La fotografia Italiana del Diabete

Il Giovane con Diabete e la Scuola

Un’Intera Biblioteca Dedicata alla Gestione del Diabete