041-5794660 info@adimi.org

L’ASSOCIAZIONE

COSA FA L’ASSOCIAZIONE

Promuove una corretta immagine sul diabete e sul diabetico attraverso campagne di informazione all’opinione pubblica sulla patologia diabetica: convegni, dibattiti, coinvolgimenti dei mass-media.
Fornisce un servizio di assistenza legale gratuita per tutti i diabetici Favorisce l’educazione sanitaria attraverso corsi diretti ai diabetici e ai loro familiari per una migliore comprensione del diabete
Organizza campi-scuola, residenziali e non, per giovani ed adulti ai fini di una corretta autogestione della propria condizione Collabora nelle Commissioni della Sanità Nazionale e Regionale per temi attinenti al diabete
Adotta tutte le misure per promuovere campagne di Sanità Pubblica e di AUTOCONTROLLO domiciliare

1. Sensibilizzazione dei diabetici in cura presso il CA.D. di Mirano sull’importanza di un’associazione che tuteli i diritti dei soggetti diabetici. Tale attività verrà affidata dal direttivo ad un responsabile, affiancato da volontari che nel complesso assicurino la presenza giornaliera di volontari ADIMI al CAD.

2. Conferenze a cadenza almeno bimestrale su temi specifici rivolti ai diabetici e ai loro familiari, in orario serale e/o pomeridiano. Ambiti trattati in passato: microinfusori; ipoglicemizzanti orali; nuove terapie insuliniche; iperglicemie ed ipoglicemie; piede diabetico; accettazione della malattia diabetica; i problemi psicologici legati alla malattia diabetica; neuropatia; cardiopatia; vasculopatia; retinopatia; nefropatia; ereditarietà e diabete; alimentazione; conta dei carboidrati; attività fisica. POTRANNO ESSERE SEGNALATI ALLA SEGRETERIA ADIMI ALTRI ARGOMENTI DA TRATTARE. TALI CONFERENZE VERRANNO PUBBLICIZZATE SUL SITO (www.adimi.it) e presso i locali del CAD.

CONTINUA LA LETTURA

3. Temi sociali: La patente ai Diabetici; Diabete e lavoro; altro (da segnalare alla segreteria ADIMI). 4. Attivazione di un servizio di assistenza ai diabetici anziani non autosufficienti, con la collaborazione sia degli assistenti sociali dell’ASL 13 che dei volontari. TALE ATTIVITA’ SOCIALE VERRA’ IMPLEMENTATA A TITOLO SPERIMENTALE PER VALUTARNE ADEGUATAMENTE I COSTI. 5. CAMPI SCUOLA monotematici della durata di un giorno: due PER DIABETICI DI TIPO 1 e due PER DIABETICI DI TIPO 2. I temi da trattare verranno concordati con il personale del CAD cui spetterà l’onere della formazione del gruppo di pazienti da invitare. 6. Gite sociali: periodo Maggio-Settembre in località e con modalità che verranno comunicate per tempo in bacheca e sul sito. Sono ben accetti suggerimenti ed aiuto organizzativo. 7. ASSEMBLEA ANNUALE: come da statuto entro in mese di aprile. 8. SCREENING DI PIAZZA e GIORNATE di informazione e prevenzione rivolti alla popolazione in generale sui seguenti temi: CONOSCERE IL DIABETE; DIABETE ED ATTIVITA’ SPORTIVA; DIABETE ED ALIMENTAZIONE. OGNI GRUPPO COMUNALE ADIMI (SPINEA, MIRANO, SALZANO, S.M. DI SALA, MARTELLAGO, SCORZE’ e NOALE), se adeguatamente supportato dai soci locali, si impegna ad organizzare (in coincidenza con le ricorrenti feste paesane) tali attività che permettono all’Associazione la visibilità nel territorio. Risulta indispensabile che i soci ADIMI formino gruppi comunali numerosi per evitare che il lavoro ricada sempre sulle stesse persone. 9. PROGETTO “MOVIMENTO = SALUTE” a. PROGETTO DIABETICI IN PALESTRA AL CAD DI MIRANO (vedi dettagli sul giornale la Voce dell’ADIMI di settembre 2011 o sul sito ADIMI) b. attivazione di gruppi sportivi in ognuno dei sette comuni del territori, con l’obbiettivo di preparare un UNICO PROGRAMMA DI ATTIVITA’ IN PALESTRA DA DISTRIBUIRE AL CAD E SUL SITO CON ORARI, INDIRIZZI, COSTI E REFERENTI. c. Attività ciclistiche e/o podistiche in proprio (gruppo ciclistico ADIMI). Chiedere alla segreteria ADIMI o cercare sul sito nomi e recapiti telefonici dei referenti. d. Uscite in bicicletta e/o podistiche in collaborazione con l’Associazione Cuore Amico in date da concordare. In tali occasioni verranno eseguiti screening con controlli glicemici e/o cardiologici. e. In collaborazione con altre Associazioni Diabetiche sarà organizzata una giornata nella quale si svolgeranno attività podistiche e ciclistiche; è prevista la presenza di personale medico e paramedico: Verrà comunicata per tempo la data (indicativamente a Settembre) del secondo raduno regionale delle associazioni diabetiche. Il primo si è svolto quest’anno a Chioggia con l’afflusso di circa 400 partecipanti. f. PROGETTO PASSO DOPO PASSO A NOALE (verranno forniti dettagli su di prossimo numero della voce dell’ADIMI) g. ALTRO (il direttivo si aspetta dei suggerimenti che possano ampliare adeguatamente l’offerta). 10. POTENZIAMENTO DELLE PUBBLICAZIONI SUL SITO ADIMI CON L’AUSILIO DI UN MAGGIOR NUMERO DI COLLABORATORI per fornire non solo informazioni che riguardano l’Associazione, MA ANCHE INFORMAZIONI SCIENTIFICHE, POSSIBILMENTE PROVENIENTI DAI MEDICI O DAGLI INFERMIERI DEL NOSTRO CAD. 11. Predisposizione di opuscoli da distribuire soprattutto durante i corsi educativi di qualunque natura. 12. PROGETTO DIABETICI GUIDA: CORSI DI PREPARAZIONE RIVOLTI A DIABETICI SELEZIONATI, Maggiori dettagli verranno forniti dalla Voce dell’ADIMI e dal sito.. 13. CONVEGNO SUL TEMA: GESTIONE INTEGRATA FRA MEDICI DI MEDICINA GENERALE E TEAM DIABETOLOGICI.

 

L’A.DI.MI. SI È COSTITUITA NEL DICEMBRE DEL 1994 CON I SEGUENTI OBIETTIVI STATUTARI:

  • RAPPRESENTARE E TUTELARE I DIABETICI PRESSO LE AUTORITÀ SANITARIE ED AMMINISTRATIVE LOCALI;
  • AGEVOLARE IL POTENZIAMENTO ED IL MIGLIORAMENTO DELLE STRUTTURE PER L’ASSISTENZA AL DIABETICO ALL’INTERNO DELL’A.S.L. 13;
  • PROMUOVERE E SOSTENERE LE INIZIATIVE DI STUDIOSI,ASSOCIAZIONI ED ENTI CHE POSSANO PORTARE UN VALIDO CONTRIBUTO ALLA CURA DELLA PATOLOGIA DIABETICA;
  • INSTAURARE E MANTENERE RAPPORTI CON LE STRUTTURESCOLASTICHE ED EDUCATIVE;
  • PROMUOVERE, PER GLI ASSOCIATI ED I LORO FAMILIARI,INCONTRI PERIODICI SU PROBLEMI DI COMUNE INTERESSE;
  • PROMUOVERE RIUNIONI, CORSI EDUCATIVI ED ATTIVITÀ SPORTIVE PER I DIABETICI ED I LORO FAMILIARI;
  • SENSIBILIZZARE L’INTERA POPOLAZIONE LOCALE SUI PROBLEMI LEGATI ALLA PATOLOGIA D IABETICA.

COSA VIENE REALIZZATO E PROGETTI FUTURI

CONTINUA LA LETTURA

CAMPI SCUOLA♦ OGNI ANNO VENGONO REALIZZATI DUE CAMPI SCUOLA CON L’AIUTO DI DIABETOLOGI, EDUCATORI, DIETISTI, PSICOLOGI CON LO SCOPO DI SOSTENERE I DIABETICI (ED I LORO FAMILIARI) IN DIFFICOLTÀ SULLE TEMATICHE DI COMUNE INTERESSE (DIETA, ATTIVITÀ MOTORIA, ACCETTAZIONE DELLA MALATTIA, ECC). INCONTRI DI EDUCAZIONE♦ ♦ SONO STATI REALIZZATI NELLE SCUOLE INTERVENTI DIEDUCAZIONE MIRANTI ALLA CORREZIONE DEGLI STILI ALIMENTARI SCORRETTI PER COMBATTERE IL PROBLEMA DELL’OBESITÀ INFANTILE. POTENZIAMENTO DEL SERVIZIO DI DIABETOLOGIA.♦ RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI SANITARIE ♦ PROGETTO “Movimento = Salute”♦ L’attività fisica produce benefici sulla funzionalità del cuore e dei vasi sanguigni, migliora il metabolismo di zuccheri e grassi, previene o riduce il rischio di sviluppare il diabete e le malattie cardiovascolari. La ricerca italiana stima in 3.5 milioni i diabetici in Italia ed uno dei principali fattori è la sedentarietà, mentre l’attività fisica allontana nel tempo la sua insorgenza e, per i soggetti con diabete conclamato, ne ritarda le complicanze. ♦ L’ADIMI negli ultimi anni si è mossa in una direzione che tende a facilitare (a prezzi bassi) la frequenza di corsi di attività motoria a Spinea – Salzano e S.M.di Sala . L’attività motoria in palestra al CAD di Mirano in collaborazione con la Medicina dello sport di Noale ♦ Oltre l’attività motoria in palestra l’ADIMI propone l’attività motoria in bicicletta ed in montagna, organizzando con piccoli gruppi percorsi non impegnativi che si propongono, in aggiunta all’attività fisica, la socializzazione che aiuta a raggiungere rapidamente il traguardo dell’accettazione della malattia diabetica.♦ Chi fosse interessato a queste attività (o a proporne altre) è pregato di comunicarlo alla segreteria ADIMI. MOLTO RIMANE ANCORA DA COMPIERE, OCCORRE L’AIUTO E LA COLLABORAZIONE DI QUANTI , DIABETICI, LORO FAMILIARI, MEDICI, PERSONALE INFERMIERISTICO, HANNO A CUORE IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DI VITA DEI DIABETICI. ISCRIVERSI ALL’ A.DI.MI. NON È UN OBBLIGO, MA DIVENTA UN DOVERE SE L’OBBIETTIVO È MIGLIORARE LA QUALITÀ ASSISTENZIALE DEL DIABETE. LA TESSERA ASSOCIATIVA HA VALIDITÀ ANNUALE. PER L’ISCRIZIONE Rivolgersi alla Segreteria A.DI.MI. al Martedì-Mercoledì e Venerdì dalle 09.00 alle 12.00. Tramite il versamento della quota associativa, pari a € 15.00, sul c/c postale n° 17754300 Tramite bonifico bancario : iban IT22 Y089 9036 3300 1401 0000 173 ( banca S.Stefano filiale 14 di Spinea ) BIC. ICRAITRRRI0 intestato ad : A.DI.MI. O/C di Mirano in via Luigi Mariutto n°13 30035 Mirano VE. Allegare al modulo di iscrizione l’attestazione dell’avvenuto versamento. per Informazioni: info@adimi.org iscrizione All’Associazione