041-5794660 info@adimi.org

ISCRIVITI ALL’ASSOCIAZIONE

Come fare per iscriversi :

 

 Direttamente presso la sede dell’associazione sita all’interno dell’Ospedale Civile di Mirano in via Luigi Mariutto n∞13

 al Martedì-Mercoledì e Venerdì dalle 09.00 alle 12.00.

Tramite il versamento della quota associativa, pari a € 15.00, sul c/c postale n. 17754300

 Tramite bonifico bancario : dal 1° ottobre 2017 IBAN: IT65 F087 4936 3300 4000 0000 173  
 (banca S.Stefano filiale 14 di Spinea) BIC. ICRAITRRKT0

intestato ad : A.DI.MI.  O/C di Mirano in via Luigi Mariutto n∞13 30035 Mirano VE.

 Allegare al modulo di iscrizione l’attestazione dell’avvenuto versamento.

  scarica il modulo di iscrizione in pdf.

 

 L’iscrizione annuale comprende:

 

 ASSICURAZIONE INFORTUNI gratuita per incidenti professionali ed extraprofessionali   VISUALIZZA POLIZZA ASSICURATIVA. PDF

 ASSISTENZA LEGALE FAND

 PRONTOFAND: servizio telefonico gratuito sabato e domenica sul numero verde

Numero verde: 800- 820.082

 MATERIALE INFORMATIVO gratuito

PARTECIPAZIONE ALLE ATTIVITA’ PROMOSSE DALL’ASSOCIAZIONE.

 

 

PERCHE’ ISCRIVERSI ALL’ADIMI ?

Cerchiamo di ricordare ai diabetici in cura presso il CAD di Mirano l’importante ruolo che l’ADIMI ha progressivamente assunto nei confronti dell’ASL 13: quello di rappresentare idealmente tutti i diabetici e non solo i soci.
L’attenzione che meriterebbe la malattia diabetica per i suoi risvolti socio-sanitari qualche volta viene disattesa in maniera plateale dagli amministratori della Sanità Locale ed il ruolo dell’ADIMI diventa quello di far rispettare i diritti sanitari codificati dalle leggi nazionali e regionali.
Le lotte sostenute dall’ADIMI hanno permesso di mantenere uno standard di qualità nei servizi sanitari locali nel complesso soddisfacente, perlomeno rispetto ad altre realtà nazionali.
I dirigenti ADIMI, volontari che nulla di personale hanno da guadagnare per l’impegno profuso a favore di tutti, aspirano a veder riconosciuto a livello morale il frutto del loro lavoro con la crescita del numero di iscritti, che si è fermato a poco più di 600 soci e che è ancora troppo basso, se si pensa ai 6-8 mila diabetici del territorio dei sette Comuni del miranese.
Il numero degli iscritti fa la forza di un’Associazione agli occhi dei politici che governano la sanità, ma fa anche la forza (morale in questo caso) di chi si impegna a favore di tutti.
E’ con questo spirito (e non per ragioni di cassa) che si rivolge l’invito a dare la propria adesione all’ADIMI, iscrivendosi!
L’iscrizione ovviamente non è obbligatoria e non dà particolari benefici personali , ma solo valore all’impegno di quanti per generoso spirito di solidarietà dedicano una parte del loro tempo libero per migliorare la qualità di vita di tutti i diabetici.
Questo lavoro non sempre risulta evidente: gli incontri e qualche volta gli scontri con gli amministratori della Sanità non sempre portano ad un risultato pratico immediato.

COME CONTRIBUIRE ALLA CRESCITA DELL’ADIMI ?

Associandosi all’ADIMI (o come diabetico o come familiare di diabetico o come benefattore) con il versamento di almeno € 15,00 sul conto corrente postale n° 17754300, oppure, in occasione della prima visita presso il servizio di diabetologia dell’O.C. di Mirano, rivolgendosi agli incaricati ADIMI.Per coloro i quali sono impegnati nelle attività motorie è possibile associarsi versando la quota all’incaricato del gruppo sportivo. Qualunque sia la forma scelta occorre iscriversi o rinnovare l’iscrizione entro i primissimi mesi dell’anno, perché sia la copertura assicurativa che l’esercizio dei diritti di socio hanno validità dal 1.1 al 31.12 di ciascun anno solare.
ALL’ATTO DEL VERSAMENTO OCCORRE ESIGERE LA RICEVUTA E RITIRARE LA TESSERA.
Contribuendo finanziariamente all’espletamento delle varie attività dell’associazione mediante una donazione liberale da versare alle incaricate ADIMI in occasione della ricezione di un misuratore della glicemia: RICORDARSI CHE A FRONTE DEL VERSAMENTO OCCORRE ESIGERE LA RICEVUTA CON L’IMPORTO VERSATO, COME PRESCRIVE LA LEGGE REGIONALE.
Devolvendo all’ADIMI (in occasione delle denunce 730 o Modello Unico) Il 5 x 1000 del proprio reddito (questo non costa nulla!) o un’erogazione liberale (soggetta a detrazione fiscale del 19%) mediante bonifico bancario.Il numero di codice fiscale ADIMI. è : F. 90042480278.
Partecipando alle attività sociali dell’ADIMI : corsi di educazione sanitaria, campi scuola, attività motorie in palestra o in bici o in montagna, etc. sono occasioni di aggregazione sociale per evitare l’isolamento cui spesso va incontro il diabetico.
Partecipando fattivamente alla crescita dell’Associazione, collaborando con i membri del direttivo in occasione delle iniziative sociali, dei consigli direttivi, della stesura di articoli da inserire nel sito dell’A.DI.MI. (www.adimi.it ). Anche solo con le idee, se manca il tempo, ma è più gradito l’aiuto concreto per evitare che il troppo lavoro sovraccarichi sempre le stesse persone.
Tutto quello che i diabetici sono riusciti ad ottenere in questi anni è il frutto dell’impegno sociale di quanti si sono dedicati alla crescita dell’Associazione.